fbpx
You are here:Home>Benessere>Alimentazione>Crakers ai semi vari

VII Convegno Nazionale di Epigenetica

VII Convegno Nazionale di Epigenetica

Pianeta Cancro: Genetica, Epigenetica, Metagenomica e PNEI

Sabato 2 Ottobre 2021

in modalità webinar

Scopri il programma del convegno

Crakers ai semi vari

Crakers ai semi vari

Rifornimento di nutrienti

Il problema che sorge nell’affrontare l’evoluzione dell’alimentazione umana è che i reperti sono ad oggi molto scarsi e la mancanza di fonti certe lascia ampio spazio all’interpretazione. Nonostante ciò, è opinione generale e condivisa, che la nostra specie, circa 6 milioni di anni fa, abbia subito una modifica alimentare. A causa dei mutamenti ambientali che hanno ridotto l’estensione delle foreste e creato ampi spazi di savana, ricca di erbe e arbusti, i nostri antenati sono stati costretti a cercare cibo principalmente a terra. Pertanto, la dieta a base di frutta, foglie e germogli si integrò di erbe selvatiche, bacche, radici e soprattutto semi oleosi.
Ricchi di minerali, vitamine, proteine, grassi buoni e fibre, ancora oggi i semi oleosi sono considerati un alimento molto importante per la dieta da cui trarre moltissimi benefici. I semi di sesamo ad esempio sono una ricca fonte di calcio. Basti pensare che 100 g di semi di sesamo contengono circa 900 mg di calcio, mentre 100 g di taleggio solo 400 mg. I semi di lino invece sono considerati un’importante fonte di omega3, per non parlare delle mucillaggini in essi contenute, utilissime in caso di stipsi o problemi intestinali. I semi di zucca dal canto loro rappresentano un’ottima fonte di zinco, antinfiammatorio naturale, e vengono impiegati anche nel trattamento contro le parassitosi.
Va ricordato inoltre che tutti i semi oleosi contengono ottimi antiossidanti, fondamentali per combattere invecchiamento, stress, fatica fisica e mentale, nonché utili in caso di depressione ed esaurimento nervoso.

Ricetta

Ingredienti
250 g di farina integrale
100 g acqua minerale
40 g olio evo + olio da spennellare sui crackers prima della cottura
Un pizzico di sale marino integrale
1 cucchiaio di semi di lino
1 cucchiaio di semi di sesamo
1 cucchiaio di semi di papavero
1 cucchiaio di semi di girasole
1 cucchiaio di semi di zucca tritati grossolanamente
2 cucchiai di rosmarino essiccato

Procedimento
In una ciotola unire tutti gli ingredienti secchi (farina, sale, semi vari e rosmarino), aggiungere prima i 40 g di olio evo e versare a filo l’acqua. Iniziare ad impastare formando un panetto lavorabile. Trasferite il panetto su di una spianatoia o su un tagliere grande da cucina. Stendere l’impasto con il mattarello fino a aggiungere 4-5 mm di spessore. Ritagliate dei rettangoli. Foderare una placca da forno con l’apposita carta e adagiateci i rettangoli ritagliati. Spennellateli con dell’olio di oliva e infornate a 180⁰ C per 6-7 minuti. Tirate fuori i crackers dal forno quando iniziano a essere dorati e lasciate raffreddare prima di consumarli.

Buon Appetito!

Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla Policy.