Biosalus.net
Il portale di medicina integrata, biologico, green economy e benessere olistico.

Articoli ed approfondimenti
a cura dell' Istituto di Medicina Naturale e della Scuola Italiana di Naturopatia

imn scuola
L’importanza della personalizzazione delle tecniche corporee per un Naturopata

Il Naturopata che ha seguito percorsi di formazione seri e professionalizzanti, sa benissimo che qualsiasi tecnica usi per migliorare lo stato di benessere del cliente, deve mettere in atto un approccio personalizzato. Più accurata sarà questa personalizzazione, maggiori saranno i miglioramenti sullo stato di benessere del cliente che arriveranno in tempo breve. 

Personalizzazione, predisposizioni e biotipologie

Secondo le antiche medicine come la Medicina Cinese e l’Ayurveda applicate per mantenere lo stato di benessere della persona, ognuno di noi nasce con delle caratteristiche comuni e delle predisposizioni; in base a queste ci sono degli organi e degli apparati che vanno sostenuti maggiormente. 

 Dagli antichi saperi abbiamo ereditato la possibilità di individuare delle classificazioni costituzionali (biotipologie) per valutare dal punto di vista anatomo-fisio-psicologico e comportamentale le persone, nonchè le tecniche manuali per intervenire al fine di mantenere l’equilibrio o recuperarlo se necessario.

Mentre le medicina antiche come L’Ayurveda e la Medicina Tradizionale Cinese hanno tecniche manuali che si fondando sui loro principi come la Abyhangam e il Tuina, medicine più moderne, non hanno sviluppato tecniche manuali specifiche.

Conoscendo l'importanza della personalizzazione del trattamento sul singolo individuo, nella mia esperienza,  sono arrivata a sviluppare un metodo che si adattasse alle 4 costituzioni su base embrionale che sono una delle branche più moderne discendenti dalle antiche medicine millenarie.

Con questo metodo lavoro sul rinforzo degli organi che ogni biotipo utilizza maggiormente per far fronte agli stressor che si possono presentare. 

Capita molto spesso, infatti, che la persona non presenti tutte le caratteristiche di una costituzione pura, ma piuttosto presentino i tratti caratteristici di una costituzione prevalente e quelli di una secondaria

Proprio per affrontare i disequilibri nelle biotipologie miste entra in gioco la capacità del naturopata di saper leggere a fondo le tante sfaccettature dell’essere umano sotto i diversi punti di vista.

Il riequilibrio può essere effettuato attraverso 4 diverse tecniche manuali che ho messo a punto nel tempo. Per approfondire, l’argomento clicca qui.

Attraverso l'uso accurato del "tocco", basato su caratteristiche meccaniche e zonali, personalizzo ulteriormente il trattamento, offrendo al cliente un'esperienza di benessere su misura. La personalizzazione con le tecniche manuali è un viaggio coinvolgente in cui il Naturopata e il cliente collaborano per raggiungere un benessere profondo. Decodificare il cliente, agire sui disequilibri con le tecniche più adatte e affinare il tocco in base alle caratteristiche individuali sono le fasi chiave di questo percorso.

  • Valutazione attuale: 5 / 5

    Voti Totali: 18

Scritto da Monica Iani

Sono una Naturopata formata presso la Scuola Italiana di Naturopatia e Operatore Ayuredico, attualmente sto approfondendo lo studio del TuiNa. Dal 2014 mi dedico al benessere della persona usando tecniche manuali. Per contrastare le caratteristiche debolezze insite nelle diverse biotipologie, mi sono ispirata ai principi di personalizzazione dei trattamenti di benessere delle Antiche Medicine Tradizionali creando un metodo che adatta alla persona i diversi trattamenti manuali.

© 2024 Istituto di Medicina Naturale srl P.IVA 02622350417 - Website made with by Lorenzo Giovannini